MB Race 2014

Spirit In The Sky

Biker assatanatus
12/31/08
3,336
3
0
33
Aotearoa
La gara era stata presentata su MTB MAG http://www.mtb-mag.com/gara-mb-race-culture-velo-il-5-e-6-luglio/

La mia avventura inizia sabato 5 luglio con il ritiro del pettorale, un giro per gli stand presenti ad esporre ed un pò di relax in albergo. Con il pettorale viene fornito un buono per ritirare la maglietta ed un buono per il pasta party; nessun controllo alle bici come ho visto fare in tante altre gare.

Giretto per Megeve, paesino di montagna molto chic dove è impossibile cenare bene spendendo poco

Sveglia alle 5.00 per la colazione e inspiegabilmente mi presento in griglia con anticipo senza dover rincorrere gli ultimi partiti!
Diversi bikers si presentano con lo zaino, in molti con l'abbigliamento invernale, tanti con regisella telescopico ed altri con delle bici da battaglia. Non ho notato una prevalenza di 29" diversamente dalle gare in Italia e nessuna FAT bike che ho visto a Riva del Garda nel percorso della Ronda Extrema. Forse i francesi non amano seguire le mode?
Pronti via!
Alle 6.00 si parte, tutti molto tranquilli con passo regolare, tanti zainetti e reverb.
Si inizia con due salite dove le pendenze iniziano a scremare il gruppo prima di fiondarci nelle prime discese.
Premesso che io adoro pedalare sul ripido, in questa gara cercano di tagliare le strade bianche in salita facendoci salire su singletrack veramente ostici ed al limite del pedalabile. Le discese talvolta sono senza senso: fango a badilate e radici tentacolari dove è impossibile stare in piedi; chi ha il regisella telescopico prova a lanciarsi chiudendo gli occhi ma spesso ci sono sentieri esposti dove è meglio non rischiare di finire la gara in elisoccorso.
L'apice dell'incomprensibile scelta del percorso è solo al km30 dove si inizia a salire su scalette ripidissime con la bici in spalla e di deve scendere sempre con la bici a mano per un bel singletrack reso impossibile dal fango, dalla pendenza e dalle solite radici su cui non c'è gomma che tenga.
Al ristoro del km40 decido di fermarmi per fare il pieno di frutta secca, dopo 3 ore di gara sono già provato e la bici è ridotta male. C'è una canna dell'acqua ma c'è una lunghissima coda, decido di ripartire e sono ancora sommerso nel fango!
Un muro di 1,5km al 17% media ed una lunga salita di 9km al 10% per iniziare a godere della vista di qualche bel panorama.

Il cronometraggio avviene tramite un piccolo sensore magnetico che deve però essere rilevato da una persona dell'organizzazione che solitamente si posiziona in cima alle salite.

Finalmente in tarda mattinata il sole scavalca le montagne ed inizia a far caldo, le salite sono sempre molto dure, ora un pò più asciutte ma con la vista delle montagne la fatica vien messa da parte

Al km70 si rientra a Megeve dove c'è uno dei tanti ristori e qualche lancia per lavare la bici, finalmente tolgo qualche chiletto di fango e riparto senza trovare del lubrificante per la catena... saranno 30km terribili dove finisco due volte l'acqua della borraccia e la trasmissione viene messa a dura prova lavorando a secco.


Tre strappi duri da circa 500m di dislivello, per me è un calvario. Pendenze mai sotto il 10% che raggiungono punte superiori al 30. Si scollina a Cote 2000, poco sotto il Mont Joly ed ora in discesa c'è anche qualche strada bianca da fare a manetta ma devo fermarmi per un problema ad una gomma che aveva perso pressione.

I ristori sono parecchi e sempre forniti con frutta secca, le mitiche albicocche ed acqua e coca cola. Da metà gara in poi si trovano salumi e formaggi di capra stagionati ed una buonissima bevanda energetica al sapore di menta.
Arrivato di nuovo a Megeve mi invitano a fermarmi per la 100km ma non ho fatto tutta questa strada per abbandonare quando manca così poco...
Al ristoro sembra il pit stop della formula uno, una ragazza prende la borraccia e provvede a riempirla mentre un altro signore mi pulisce i pedali dal fango. Chiedo se ha del lubrificante e magicamente toglie dalla tasca una bomboletta di wd40 ed il mitico finish line! Merci, merci beaucoup:celopiùg:
Riparto velocissimo ed ora che ho la bici come nuova mi sembra di andare a doppia velocità. C'è una lunghissima salita verso Mont de Vores, pendenze sempre verticali ma è molto regolare e panoramica. Per non farci mancare nulla arriva un bel temporalone con tuoni e fulmini, inizio a prendere paura e vorrei tornare indietro ma sto veramente bene e voglio finire la gara quindi decido di continuare; indosso l'antipioggia ed arrivo alla cima coppi della gara con il sole dopo aver preso tanta acqua.

La salita però non è finita e ci sono delle creste bellissime con pendenze assurde che però riesco a fare in sella scattando anche una foto!

Altra discesa velocissima verso il ristoro dove mi fermo solo perché mi chiamano ad assaggiare i formaggi tipici dell'Alta Savoia.
Riparto sempre bene in salita ed inizio a superare tantissimi concorrenti. La penultima discesa è senza dubbio la più bella, un favoloso singletrack con aghi di pino e tornantini dove un minimo di nose press aiuta. Sicuramente non è uno dei 100 single che rifarei ma dopo aver imprecato su quelle maledette radici c'è qualcosa di flow.
L'ultimo ristoro è solo una formalità, riparto sempre a manetta per gli ultimi 500m di dislivello che inspiegabilmente non mi pesano (devo portare a casa quel formaggio dei ristori), ed anche l'ultima discesa è carina salvo qualche tratto nel fango, forse troppo che ricopre nuovamente la mia bici di marrone.
Il finale è in leggera salita con un passaggio su un ghiaione dove sembra di pedalare invano per tenere una velocità ridicola.
Pedalo ancora bene, molto agile e sul traguardo vengo intervistato dagli organizzatori che mi invitano a ritornare per il prossimo anno... "certo, se mi offrite la quota di iscrizione ed il soggiorno a Megeve":smile:

Un bell'arcobaleno dopo il temporalone

L'adesivo super finiher e la medaglia conquistati!

C'è ancora un pò di fango da togliere

Un pò stanco ma ci sono ancora 5 ore di auto perché al lunedì si lavora:arrabbiat:


Il mio garmin non segna i 7000 che erano previsti ma forse ci sono state variazioni nella rilevazione dovute al temporale...:nunsacci:
Penso che questa gara da asciutta sia dura ma alla Salzkammergut asciutta ho sofferto di più, forse per via del chilometraggio.
Ho corso con le continental mountain king 2.2 all'anteriore ed x-king 2.2 protection dietro e penso che sia un'eccellente accoppiata per avere un buon grip ma sopratutto una tenuta favolosa nei pericolosi singletrack in discesa.
Consiglio questa gara a chi ama mettersi alla prova, per chi ama soffrire, pedalare per almeno 10 ore, per chi ama salire su rampe con pendenze indecenti, per chi ama fare un pò di portage, oppure se vi piace scendere per dei singletrack con radici tentacolari viscide perchè la vera prova mentale e fisica sono queste discese rese quasi impossibili dal fango!
Da segnalare l'ottima pasta a fine gara (avevo fame ma era proprio buona!), ottimo anche l'integratore di sali al sapore di menta e l'organizzazione che ha impiegato centinaia di volontari tra ristori e tagli sulle strade asfaltate.
 

 

fabius03

Biker superis
8/7/08
323
2
0
Riviera dei Fuori
Complimenti ho visto un'altro post su faccia di libro di un ragazzo di torino luì è andato fortissimo è arrivato 8° ass. ma penso che già finirla una gara cosi sia un gran soddisfazione meno male che ha piovuto poco leggo dal tuo report altrimenti in montagna non si è felici durante un temporale ho provato a piedi cosa vuol dire. Complimenti ancora bravo.
 

nadia

Biker serius
7/2/08
177
0
0
41
Fermo
complimenti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ti ammiro tantissimo!!! mi sono fermata al 70..... l'anno prossimo ci riproverò fino al 140 però!!!!!
 

nadia

Biker serius
7/2/08
177
0
0
41
Fermo
complimenti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ti ammiro tantissimo!!! mi sono fermata al 70..... l'anno prossimo ci riproverò fino al 140 però!!!!!

completo dicendo che una salz percorso A secondo me è più facile... lo posso dire x esperienza..... sia per la difficoltà tecnica delle discese, sia per le pendenze estreme di numerosi pezzi di salita che richiedono il portage.... al quale non sono allenata.... e poi ripassare per l'arrivo al 70 e 100 dopo tanta fatica... è una gran tentazione ..... :-)
 

Spirit In The Sky

Biker assatanatus
12/31/08
3,336
3
0
33
Aotearoa
completo dicendo che una salz percorso A secondo me è più facile... lo posso dire x esperienza..... sia per la difficoltà tecnica delle discese, sia per le pendenze estreme di numerosi pezzi di salita che richiedono il portage.... al quale non sono allenata.... e poi ripassare per l'arrivo al 70 e 100 dopo tanta fatica... è una gran tentazione ..... :-)

Il finale di gara mi sembrava più facile e con poco portage, forse mi ero abituato ai singletrack o forse ho già rimosso dalla mia mente i tratti pericolosi.
Ho passato i 100 senza esitare ma quando ho visto che stavo per fare 15km di salita verso un temporale volevo tornare indietro.
Per me è stata molto più dura l'A-strecke, forse perché non sono abituato a fare tanti chilometri con la bici da corsa ed ho sofferto la distanza o forse perché sono abituato al portage ed alle discese tecniche e quindi sono già vaccinato per la MB race.
 

nadia

Biker serius
7/2/08
177
0
0
41
Fermo
Il finale di gara mi sembrava più facile e con poco portage, forse mi ero abituato ai singletrack o forse ho già rimosso dalla mia mente i tratti pericolosi.
Ho passato i 100 senza esitare ma quando ho visto che stavo per fare 15km di salita verso un temporale volevo tornare indietro.
Per me è stata molto più dura l'A-strecke, forse perché non sono abituato a fare tanti chilometri con la bici da corsa ed ho sofferto la distanza o forse perché sono abituato al portage ed alle discese tecniche e quindi sono già vaccinato per la MB race.

Allora si spiega la tua valutazione!!! io su quelle discese piene di radici ho fatto dei gran voli.... eppure non mi reputavo tanto male in discesa!!!!.... allora ora mi allenerò di più a portare la bici in spalla e .... migliorerò la discesa,... tra due sett. mi spetta la sudety challenge in Polonia... penso sarà un ottimo allenamento .... :-)
 

Spirit In The Sky

Biker assatanatus
12/31/08
3,336
3
0
33
Aotearoa
Allora si spiega la tua valutazione!!! io su quelle discese piene di radici ho fatto dei gran voli.... eppure non mi reputavo tanto male in discesa!!!!.... allora ora mi allenerò di più a portare la bici in spalla e .... migliorerò la discesa,... tra due sett. mi spetta la sudety challenge in Polonia... penso sarà un ottimo allenamento .... :-)

Ahhh grande la sudety l'ho fatta nel 2011. Anche li preparati a radici bagnate, è una costante anche con il sole ma le tappe sono molto più facili.
 

luke87

Biker serius
10/2/10
168
0
0
Ci sarò anch'io alla transmaurienne! Complimenti x la MB Race, non è una gara x tutti...
 

nadia

Biker serius
7/2/08
177
0
0
41
Fermo
La Transmaurienne ad inizio agosto (vado in Alta Savoia anche questo week end) ma per il prossimo anno Breck epic oppure Yak Attack:i-want-t:

mai sentite!!:nunsacci:... a noi c'è stata consigliata la roc des alp per il prox anno.... non so se si scrive così... cmq ad Agosto forse si va alla nathional park di scoul.... anche questa non so bene se si scrive così.... cmq in bocca al lupo poi ci racconterai .....sono curiosa di sapere come sono queste gare che hai citato!!!
 

penitenziagite

Biker novus
10/11/12
5
0
0
bergamo
Ciao,
Sto pensando di partecipare nel 2015 a questa gara e sto cercando di capire che "motore" serve per poterla tentare con legittime speranze di terminarla.
Alla srh di quest'anno ho chiuso in 7.46, cosa dici?
 

Spirit In The Sky

Biker assatanatus
12/31/08
3,336
3
0
33
Aotearoa
Ciao,
Sto pensando di partecipare nel 2015 a questa gara e sto cercando di capire che "motore" serve per poterla tentare con legittime speranze di terminarla.
Alla srh di quest'anno ho chiuso in 7.46, cosa dici?

Allenati e prova, srh ed altre sono gare non ti diranno mai se sei pronto.
In Francia la mountainbike è percepita in modo differente.
 

nadia

Biker serius
7/2/08
177
0
0
41
Fermo
Ciao,
Sto pensando di partecipare nel 2015 a questa gara e sto cercando di capire che "motore" serve per poterla tentare con legittime speranze di terminarla.
Alla srh di quest'anno ho chiuso in 7.46, cosa dici?

Perfettamente d'accordo.... con spirit.... allenati molto
anche sul tecnico e a piedi.... in Francia le gare hanno un altro sapore.... è una gara diversa dalla hero.... in bocca al lupo...!!!
 

penitenziagite

Biker novus
10/11/12
5
0
0
bergamo
Perfettamente d'accordo.... con spirit.... allenati molto
anche sul tecnico e a piedi.... in Francia le gare hanno un altro sapore.... è una gara diversa dalla hero.... in bocca al lupo...!!!

Grazie per la risposta. Ma, "allenati tanto" cosa vuol dire di preciso?:i-want-t:
Quanto è previsto , approssimativamente, di portage?
 

nadia

Biker serius
7/2/08
177
0
0
41
Fermo
Grazie per la risposta. Ma, "allenati tanto" cosa vuol dire di preciso?:i-want-t:
Quanto è previsto , approssimativamente, di portage?

guarda, non so quantificarti il quanto c'è di portage.... ci sono diverse salite molto ripide alcuni pezzi sono con un fondo impraticabile altri sono solo molto pendenti, in alcuni casi io ho fatto l'errore di insistere cercando di rimanere in sella e sprecando così molte energie inutilmente....:specc:....cmq poi mi sono fermata al 70.... dopo che in discesa su alcune radici ho fatto dei gran voli..... non ero un gran che fisicamente in quel giorno ma il fatto di ripassare all'arrivo e decidere se continuare o meno per il percorso prima da 100 con altri 2000 m in 30 km e poi da 140 con ancora altri 2000 in 40 km dopo che già se ne sono fatti più di 3000 in quel modo è veramente una tortura..... bisogna partire con una più che ottima preparazione e con un unico obiettivo.....
 

nadia

Biker serius
7/2/08
177
0
0
41
Fermo
guarda, non so quantificarti il quanto c'è di portage.... ci sono diverse salite molto ripide alcuni pezzi sono con un fondo impraticabile altri sono solo molto pendenti, in alcuni casi io ho fatto l'errore di insistere cercando di rimanere in sella e sprecando così molte energie inutilmente....:specc:....cmq poi mi sono fermata al 70.... dopo che in discesa su alcune radici ho fatto dei gran voli..... non ero un gran che fisicamente in quel giorno ma il fatto di ripassare all'arrivo e decidere se continuare o meno per il percorso prima da 100 con altri 2000 m in 30 km e poi da 140 con ancora altri 2000 in 40 km dopo che già se ne sono fatti più di 3000 in quel modo è veramente una tortura..... bisogna partire con una più che ottima preparazione e con un unico obiettivo.....
.... cmq se vuoi un confronto con altre gare la hero io l'ultima volta che ho fatto il lungo ci ho messo sulle 7 ore e 10 mi sembra:nunsacci:.... la salz da 211 km l'ho finita in 15 ore e mezze questa.... ci tornerò.... per il percorso da 140....
 

penitenziagite

Biker novus
10/11/12
5
0
0
bergamo
.... cmq se vuoi un confronto con altre gare la hero io l'ultima volta che ho fatto il lungo ci ho messo sulle 7 ore e 10 mi sembra:nunsacci:.... la salz da 211 km l'ho finita in 15 ore e mezze questa.... ci tornerò.... per il percorso da 140....

Mi hai convinto :il-saggi:
"Ripiegherò" sulla Salz 😄