Manitou Swinger 3-way Air

RuPa Biker

Biker tremendus
4/17/03
1,168
0
0
www.rupabiker.ch
Finalmente, dopo tanto "tampinare" sono riuscito nel mio intento.

Nel dicembre dello scorso anno un tipo che conosco, prese una jekyll3000 ... un delirio di componentistica.
Il tipo é il classico pedalatore indefesso ... non si ferma davanti a nulla e voleva la leggerezza ... quindi si fece montare al posto della forka Lefty Max da 130mm una Lefty Carbon ELO ... bloccabile.

A questo punto, visto che aveva montato il blocco sulla forka, visto che ne era sprovvisto al posteriore per "colpa" del nuovo ammortizzatore Manitou Swinger 3-way air, e visto che conosco come pedala (tanti km anche su asfalto) gli proposi uno scambio alla pari.

"Io ti do il mio Fox Float RL Propedal con remote lock-out, e tu mi dai lo swinger".

La prima reazione é stata ... "fammelo prima provare, e poi ne riparliamo"

Era solo questione di tempo ... :-))

Un po' di mesi fa lo vidi in giro con la sua Jekyll ... una vera piuma, "tastai" l'ammortizzatore da fermo ... un macigno durissimo.
"l'ho tarato molto duro perché se no si muove in salita" mi disse ... non feci parola dello scambio, gli dissi solo che il mio Fox con il lock-out andava a meraviglia.

Settimana scorsa l'ho rivisto ... é stato lui a propormi lo scambio.

Ieri sera sono andato ad effettuare lo scambio
Fox Float RL Propedal vs Manitou Swinger 3-way air

Dopo meno di mezz'ora eravamo già davanti ad una birra a festeggiare l'avvenuto scambio ...

Arrivato a casa o proceduto alla taratura secondo il manuale e ad un mini test serale.

LA TARATURA:
Il manuale cita. Per prima cosa caricare la camera SPV ad una pressione in PSI pari al 50%-70% del peso del ciclista espresso in libbre.

Io l'ho caricata al 50% con circa 6atm, dopo però aver completamente scaricato la camera principale (elastica).
La cosa curiosa che prima di pompare l'aria, ho scaricatto tutte e due le camere (prima l'elastica e poi SPV), e l'ammortizzatore si é compresso da solo, nonostante non fosse caricato (staccato dal telaio).
Altro proplema abbastanza fastidioso del telaio Jekyll, é che per inserire la pompa nella valvola dell'SPV bisogna smontare l'ammortizzatore, o almeno svincolarlo dal carro. Infatti la valvola si trova proprio sotto il piantone sella.
Dopo aver tarato l'SPV, sono passato a tarare il SAG.
Cannondale consiglia un SAG pari al 25% della corsa (11mm). Per la pressione dell'aria mi sono ancora fidato del manuale ... peso del ciclista in libbre = pressione in PSI.
E così pressurizzo a 175 PSI la camera principale.

Monto in sella ... sag 11mm precisi ... :-)))

Stringo tutti le brugole, regolo il ritorno secondo le mie preferenze, pulitina generale, 5 min in "adorazione statica" dell'ammortizzatore nuovo
... e quindi esco per un mini-test

MINI-TEST ... primissime impressioni:
Davanti a casa mia c'è una rampa pedonale lunga una 20ina di metri con dei gradini molto lunghi (circa 1m) e molto bassi (5-6cm), le classiche scalinate che puoi tranquillamente pedalare sia in giù che in su, e che mandano in "risononza" le due sospensioni.
Questo é stato il luogo "clou" del test.
Appena montato in sella e spinto i primi colpi sul pedale, mi é parso che il sistema SPV, effettivamente non faccia dondolare la bici più di quel tanto.
Nel buio della notte, ho pedalato per un 300-400m in piano spingendo abbastanza insistentemente sui pedali e guardando se il carro posteriore oscillasse o no.
Il carro oscillava si, ma ne più ne meno che con montato il Fox Propedal.
E calcolando che ho tarato l'SPV al 50%, l'effetto "pogo" lo potrei diminuire ulteriormente.
Durante questo tragitto pianeggiante sono passato sopra numerosi tombini ... e con mia grandissima meraviglia, l'assorbimento degli urti é stato moooolto ... ma molto più morbido rispetto al Fox Propedal.

A questo ho potuto dedurre che -come diceva già qualcun'altro- il Propedal di Fox non é nient'altro che un'indurimento generalizzato dell'idraulica in compressione.

Dopo il "test pianura" sono passato al "test scalinata".
Sulla scalinata credo che abbia dato il meglio di se ... mi é parso veramente più sensibile e meno "secco" del Fox. In salita gli scalini si sentono molto meno ed il confort é nettamente migliore.

Ho provato pure a "saltare" ed a risalire qualche scalino più alto (20-30cm) e l'ammortizzatore ha svolto il suo lavoro ... progressivamente :-)
Negli "affondi" più pronunciati mi é parso che a circa metà della corsa ci sia un netto cambiamento della curva di progressione ... ma forse mi stò sbagliando ... ed un test del genere non credo sia l'ideale per sviscerare le "curve progressive" :-)

Comunque va detto che la variazione della pressione nella camera SPV si traduce anche ad una differente taratura della compresione ... sempre citando il manuale Manitou.

Il test "ufficiale" avverrà Domenica ... e spero ci siano i crismi per testarlo a dovere, visto che non conosco il percorso. ;-)

PRO e CONTRO - Prime conclusioni:
Fox Float RL Propedal con il Lockout
PRO
- blocco totale dell'ammortizzatore in compressione
- facilità messa a punto
CONTRO
- poca sensibilità ai piccoli urti
Manitou Swinger 3-way Air
PRO
- sensibilissimo ai piccoli urti
- leggerezza
CONTRO
- impossibile bloccarlo
- regolazione laboriosa
- pressurizzazione SPV impossibile con ammo montato sul telaio Jekyll



... e adesso pensiamo a pedalare ... che é meglio :-)

ciao
Ruggero"
 

lele67

Biker perfektus
2/26/04
2,707
0
0
54
genova-chiavari
ciao RUPA....aggiorna uo po' il sito :smile: :smile: che è uno dei miei riferimenti

io sulla mia KTM rockrider monopivot mi trovo bene cosi
SPV: 4.5 bar +/- 0.5
Principale: 10.5 bar +/- 0.5
Peso medio 76 Kg (mio)
ritorno 6 o 7 click da tutto chiuso
sag : da manuale mm + o -

l' ammo lavora molto bene

P.S

Su dhc è in vendita , credo un 6 way smontato da MOAB, a280 euri,

COMPRATELO VOI, mi tenta troppo tutte le volte che lo vedo... :azz-se-m: e non devo!!
 
Upvote 0