I fantozziani traguardi di una novizia

Blackmouse78

Biker tremendus
6/21/04
1,158
1,241
0
43
London Town
Bike
Inspired Fourplay Pro
Complimenti per la determinazione. Sarà una ovvietà, ma come in tanti percorsi quello che conta è il viaggio, non la meta.

Se ripenso a vent'anni di MTB devo dire che le emozioni che hanno lasciato un ricordo più vivo sono spesso quelle che ho vissuto da principiante. Non è il valore assoluto di una prestazione, l'altezza di un ostacolo, o la pendenza di un sentiero a sancirne il valore.

Per questo vale la pena di mettersi di impegno e migliorarsi, spostare l'asticella non serve a vincere nessuna gara (a meno che non si faccia agonismo) ma più che altro a divertirsi e a mantenere vivo l'interesse!

P.S. Mi associo in toto al messaggio riguardo Strava.... Occhio! Prendilo veramente per quello che è... un archivio delle tue uscite, e il lato KOM/QOM è solo uno stupidissimo giochino che poco ha a che fare con la realtà oggettiva.
 
  • Like
Reactions: kate

Shadow.Rider

Biker assatanatus
5/14/17
3,005
1,167
0
47
Monterotondo (RM)
Bike
Trek FuelEX full - Rockrider XC900S full
Tasi, valà, che per darmi un buon gap dovrei toglierti una ruota almeno :smile:


Sì, me ne sono resa conto... anche semplicemente togliendo 20g di pasta al giorno, prima ne mangiavo 100, ora 80 canonici. In fondo alla settimana è un piatto di pasta in meno.
Ora sicuramente mi rivolgerò da un nutrizionista, ne ho bisogno!
Carboidrati se vuoi dimagrire li devi evitare come la peste riducendoli al minimo indispensabile. Saziano poco e rimanendo in deficit calorico fai letteralmente la fame se ne assumi in proporzioni da dieta mediterranea.
 

kate

Biker superioris
1/25/05
903
11
0
Val di Cornia
Bike
Specialized S-Works Epic FSR
Complimenti per caparbietà e resilienza. Hai già capito che la mtb è uno sport che regala emozioni importanti e ne hai dato testimonianza. Da praticante della mtb da trent'anni con gare e escursioni di tutti i tipi alle spalle (compreso Cammino di Santiago e Francigena italiana) ti posso dire che non contano le sfide tipo Strava o i tempi ma solo cosa riesci ad afferrare di tutto ciò che vedi, respiri e senti dentro di te quando pedali. Certo, la parte prestazionale è naturale perchè serve a misurare la risposta del proprio corpo alle caratteristiche del percorso che si è fatto ma prima di farlo (e anche mentre si fa) è la mente che domina creando quello stato di euforia e soddisfazione del potersi concedere una bella escursione in mtb. Hai il mio rispetto per tutto ciò che fai e sicuramente con il tempo e la costanza (e anche l'alimentazione) vedrai che riuscirai a ottenere ottimi risultati ma verso i tuoi obiettivi e non certo verso i KOM/QOM. In Spagna lungo il Camino gli abitanti incitano i ciclisti pellegrini urlandoti "ANIMO!ANIMO!" e così ti incito io. Buone pedalate
il kate
 
  • Like
Reactions: Blackmouse78

NenaGT89

Biker oversize lenta
1/21/21
715
697
0
32
Somewhere
Bike
Rockrider ST 100
Complimenti per la determinazione. Sarà una ovvietà, ma come in tanti percorsi quello che conta è il viaggio, non la meta.

Se ripenso a vent'anni di MTB devo dire che le emozioni che hanno lasciato un ricordo più vivo sono spesso quelle che ho vissuto da principiante. Non è il valore assoluto di una prestazione, l'altezza di un ostacolo, o la pendenza di un sentiero a sancirne il valore.

Per questo vale la pena di mettersi di impegno e migliorarsi, spostare l'asticella non serve a vincere nessuna gara (a meno che non si faccia agonismo) ma più che altro a divertirsi e a mantenere vivo l'interesse!

P.S. Mi associo in toto al messaggio riguardo Strava.... Occhio! Prendilo veramente per quello che è... un archivio delle tue uscite, e il lato KOM/QOM è solo uno stupidissimo giochino che poco ha a che fare con la realtà oggettiva.
Concordo! Io ho sempre avuto un ottimo rapporto con i miei "mezzi da principianti", non so perché ma sono tutti gialli, per un caso o per l'altro.
Sto sentendo che sul piano, riesco a farmi quei 35 km in scioltezza senza sentire fatica. Sono certa che ne potrei fare anche di più, in maniera graduale naturalmente.
Strava lo uso come registro, senza dubbio, mi serve anche per capire quanto dislivello ho fatto e come mi devo gestire. Voglio allenarmi a salire, sempre in maniera graduale, perché mi è sempre mancato capire come allenarmi in tal senso. Purtroppo in "Apuania" o c'è piano assoluto, o ci sono salite importanti senza vie di mezzo.
Ma soprattutto... uso Strava per fotografare quei paesaggi che prima, in macchina, non vedevo :-)

Carboidrati se vuoi dimagrire li devi evitare come la peste riducendoli al minimo indispensabile. Saziano poco e rimanendo in deficit calorico fai letteralmente la fame se ne assumi in proporzioni da dieta mediterranea.
Saziano poco, vero, ma è anche vero che non riesco manco a mangiare quintalate di pasta... le abbuffate non fanno per me.
L'unica cosa che non riesco proprio a mangiare è il pesce e i crostacei, non riesco a sentirne neanche l'odore. Un po' mi penalizza non mangiare pesce bianco...
Sto anche mangiando molta meno carne rossa, prediligendo quella bianca.

Complimenti per caparbietà e resilienza. Hai già capito che la mtb è uno sport che regala emozioni importanti e ne hai dato testimonianza. Da praticante della mtb da trent'anni con gare e escursioni di tutti i tipi alle spalle (compreso Cammino di Santiago e Francigena italiana) ti posso dire che non contano le sfide tipo Strava o i tempi ma solo cosa riesci ad afferrare di tutto ciò che vedi, respiri e senti dentro di te quando pedali. Certo, la parte prestazionale è naturale perchè serve a misurare la risposta del proprio corpo alle caratteristiche del percorso che si è fatto ma prima di farlo (e anche mentre si fa) è la mente che domina creando quello stato di euforia e soddisfazione del potersi concedere una bella escursione in mtb. Hai il mio rispetto per tutto ciò che fai e sicuramente con il tempo e la costanza (e anche l'alimentazione) vedrai che riuscirai a ottenere ottimi risultati ma verso i tuoi obiettivi e non certo verso i KOM/QOM. In Spagna lungo il Camino gli abitanti incitano i ciclisti pellegrini urlandoti "ANIMO!ANIMO!" e così ti incito io. Buone pedalate
il kate
Certo, il mio obbiettivo primario è quello di stare bene. Il resto viene dopo.
Purtroppo è vero, essendo rallysta il lato competitivo esce in me... Recrimino sempre al mio compagno il fatto che non sappia regolarsi, ma a questo punto me lo rinfaccio da sola. Non dovrò allenare solo il corpo ma anche la mente.
 
  • Like
Reactions: kate

vecchialenza

Biker popularis
10/27/15
59
0
0
Arriva un "bel" giorno di gennaio, esattamente il 29/01/2021, in cui mi dico, in un soliloquio pseudoteatrale:
"Eccoti sulla bilancia, davanti allo specchio. Sei 109 fo**utissimi kg. Se tu mangi ancora male, la ciccia divorerà te.
E' questo che vuoi?
Mi sono ritrovato molto leggendo il Tuo bel post ; per motivi di salute ed anagrafici anch'io mi ritrovai circa sei anni fà a parlarmi allo specchio davanti alla bilancia , anch'io iniziai con una mtb che più scrausa non poteva essere (credo un vecchio omaggio di qualche fornitore aziendale) per la quale spesi un mezzo stipendio in upgrade finchè un biciaio onesto mi disse chiaramente che anche avessi avuto il conto di berlusconi mai quell'accrocchio sarebbe diventata una mtb perlomeno basica . Il percorso è stato lungo e sofferto ma aiutato da due rockrider 500 del decatlon e da una moglie che si è messa a pedalare con me dopo un paio d'anni anch'io iniziai a dire "ma sono felice " , brava Tu ci sei già arrivata .
Per quanto riguarda il dimagrire , ciascuno di noi è diverso quindi il mio percorso non è detto possa andare bene ad altri (anche se nel primo anno e mezzo mi fece perdere 25 kg ed arrivare con l'uso dell'attività fisica ad un discreto stato di salute e forma che ormai mantengo da oltre 4 anni senza più nemmeno prendere farmaci ) il consiglio migliore è un valido nutrizionista , per il pesce (parte fondamentale in una buona dieta equilibrata) prova quello d'acqua dolce (lavarello, persico, luccio) a) solitamente non è di allevamento quindi moooooooooooooooooooolto più sano e gustoso di quello allevato (trota ad es. ma anche quello di mare putroppo è quasi sempre d'allevamento) b) solitamente costa molto meno degli altri (nella mia dieta spendo il 50% per verdura ed il 35% per il pesce 10% per la carne )
Ultimo personale spunto di riflessione , l'utilizzo di una e-bike permette di allenarsi senza pericoli cardiovascolari (cosa importante) ma soprattutto di aumentare il divertimento in misura incredibile .
 

NenaGT89

Biker oversize lenta
1/21/21
715
697
0
32
Somewhere
Bike
Rockrider ST 100
Mi sono ritrovato molto leggendo il Tuo bel post ; per motivi di salute ed anagrafici anch'io mi ritrovai circa sei anni fà a parlarmi allo specchio davanti alla bilancia , anch'io iniziai con una mtb che più scrausa non poteva essere (credo un vecchio omaggio di qualche fornitore aziendale) per la quale spesi un mezzo stipendio in upgrade finchè un biciaio onesto mi disse chiaramente che anche avessi avuto il conto di berlusconi mai quell'accrocchio sarebbe diventata una mtb perlomeno basica . Il percorso è stato lungo e sofferto ma aiutato da due rockrider 500 del decatlon e da una moglie che si è messa a pedalare con me dopo un paio d'anni anch'io iniziai a dire "ma sono felice " , brava Tu ci sei già arrivata .
Per quanto riguarda il dimagrire , ciascuno di noi è diverso quindi il mio percorso non è detto possa andare bene ad altri (anche se nel primo anno e mezzo mi fece perdere 25 kg ed arrivare con l'uso dell'attività fisica ad un discreto stato di salute e forma che ormai mantengo da oltre 4 anni senza più nemmeno prendere farmaci ) il consiglio migliore è un valido nutrizionista , per il pesce (parte fondamentale in una buona dieta equilibrata) prova quello d'acqua dolce (lavarello, persico, luccio) a) solitamente non è di allevamento quindi moooooooooooooooooooolto più sano e gustoso di quello allevato (trota ad es. ma anche quello di mare putroppo è quasi sempre d'allevamento) b) solitamente costa molto meno degli altri (nella mia dieta spendo il 50% per verdura ed il 35% per il pesce 10% per la carne )
Ultimo personale spunto di riflessione , l'utilizzo di una e-bike permette di allenarsi senza pericoli cardiovascolari (cosa importante) ma soprattutto di aumentare il divertimento in misura incredibile .
Ciao! E' bello poter condividere la storia con altri che hanno vissuto lo stesso... :)
Sto difatti pensando anche io a cambiare la mia scrauso-bike, però voglio ben valutare le mie disponibilità economiche. Ho visto anche che le nuove Olympia Drake sono abbastanza accessibili, magari usate poco... insomma, sicuramente meglio della ST100. Con un budget di max 700€ qualcosa decente si trova. Vorrei evitare le eBike, per gli stessi motivi della testardaggine mia, mi illuderei!
Per il pesce, per me poca differenza fa tra lago/fiume o mare, non riesco proprio a mangiarlo, mi vien nausea forte... :(
 

Zeus78

Biker forumensus
9/3/15
2,299
932
0
Bike
*
questa discussione mi era sfuggita...
prima di tutto complimenti @NenaGT89 per la caparbietà e forza di volontà, poi complimenti per aver raccontato la tua storia che sarà sicuramente di ispirazione per molti che sono nella tua situazione ma che hanno paura di cominciare a muoversi...
però come già ti hanno detto non badare a kom/qom la sfida deve essere con te stessa, pedalata dopo pedalata vedrai che un tratto che prima facevi molto lentamente o a piedi sarà una passeggiata o quasi, ci impiegherai meno tempo e soprattutto ti divertirai di più...
continua così e tienici aggiornati...
per la bici, vista la penuria di bici e componenti del periodo oltre ai folli prezzi di ciò che c'è in giro, ti consiglio di tenerti ancora un pò la tua che per ciò che fai ora mi sembra sufficiente, fai ancora fiato e gamba e quando sarai pronta a passare allo step successivo saprai da sola ciò che ti serve, me se dovessi avere qualche dubbio noi siamo quì...
 

NenaGT89

Biker oversize lenta
1/21/21
715
697
0
32
Somewhere
Bike
Rockrider ST 100
questa discussione mi era sfuggita...
prima di tutto complimenti @NenaGT89 per la caparbietà e forza di volontà, poi complimenti per aver raccontato la tua storia che sarà sicuramente di ispirazione per molti che sono nella tua situazione ma che hanno paura di cominciare a muoversi...
però come già ti hanno detto non badare a kom/qom la sfida deve essere con te stessa, pedalata dopo pedalata vedrai che un tratto che prima facevi molto lentamente o a piedi sarà una passeggiata o quasi, ci impiegherai meno tempo e soprattutto ti divertirai di più...
continua così e tienici aggiornati...
per la bici, vista la penuria di bici e componenti del periodo oltre ai folli prezzi di ciò che c'è in giro, ti consiglio di tenerti ancora un pò la tua che per ciò che fai ora mi sembra sufficiente, fai ancora fiato e gamba e quando sarai pronta a passare allo step successivo saprai da sola ciò che ti serve, me se dovessi avere qualche dubbio noi siamo quì...
E' vero, mi sono resa conto che se prima fare quei 10 km mi affaticava, adesso 30 li faccio in scioltezza. Non posso far altro che migliorare. Per mia fortuna ho l'eredità di tanti anni fa, quando facevo karate anche a livello semiagonistico. Ho una buona resistenza, è il cuore che mi fregava con le sue aritmie. Muovermi mi ha aiutata un sacco a "regolare il minimo".

Per la nuova bici, vero, ma non credo di acquistare qualcosa prima della prossima primavera. Intanto mi guardo in giro, senza fretta alcuna.
 

Gigimarca

Biker popularis
3/9/18
55
44
0
43
Crema
Bike
Propain Spindrift
Ormai l'avrò ripetuto più volte, sono una persona molto oversize (leggasi pure cicciona demmè, ma lo dico perché è solo colpa mia se sono a questi punti).
Ad un certo punto della vita mi sono resa conto, molto "lassivamente", di essere così, punto e basta. Sono obesa? E come potrei mai cambiare? Forse solo digiunando visto che non posso muovermi bene.
Falso.
Arriva un "bel" giorno di gennaio, esattamente il 29/01/2021, in cui mi dico, in un soliloquio pseudoteatrale:
"Eccoti sulla bilancia, davanti allo specchio. Sei 109 fo**utissimi kg. Se tu mangi ancora male, la ciccia divorerà te.
E' questo che vuoi? Ci vuoi rientrare in quella tuta ignifuga da rally? Ricordati che è l'ultima delle taglie standard, poi ti tocca prenderne una su misura. Ce li hai i soldi?"
Provo la tuta: cavolo, la zip si chiude precisa. Sembro un sacco di patate. O un salame. Propendo più per l'ultima, vedendo come tira sui fianchi.
Dopo una crisi di pianto sconfortato, raccatto tutti i miei carabattoli e mi do una risposta: "No, basta. Non voglio. Invertiamo il trend!"
Era inverno, quindi tra raffiche di vento, buio pomeridiano che incombe, etc chiedo al buon fidanzato di farmi provare i rulli con la mia povera e scrausissima Rockrider ST100.
Gradualmente, più di mezz'ora non riuscivo a sopportare. Cambia sella, cambia inclinazione, cambia settaggio... nada. La disperazione.
Arriva la bella stagione e, non so per quale miracolo, inizio a sentire meno male. Forse sono continuamente a fermarmi, scendere, salire... ma ciò che mi rende più felice è sentire quella brezza tiepida sulla faccia. Certo, con 5-6 km in piano non posso dire di aver scalato l'Everest, ma passare dal far compagnia ai soprammobili ad aver pedalato, seppur un tragittino breve, è un primo obbiettivo raggiunto.
View attachment 484450

E così, day by day, sento che il cuore torna a lavorare egregiamente. Mi sento meglio, anche se il dimagrimento non è stato importante (5-6 kg).
Passano i giorni. Io e la mia fida ST100, la quale mi è costata più di upgrade che di MTB in sé (giuro!), solchiamo le strade locali. Mi annoto su Strava tutti i miei gironzoli, sempre scortata dal mio compagno, che mi fa anche da istruttore.
Eh, il mondo di Strava... Qualche giorno fa apro i risultati di Strava e leggo un "4° posto" su un segmento. Vabbé, che vuoi che sia... sarò 4° su 4. Controllo meglio: sono a soli 5 secondi da chi mi precede. Prossimo giro la straccio.
Invece in quel "prossimo giro" non solo sono diventata 2°, ma sono anche a 5 secondi dal QOM (il lato femminile del KOM). Sono certa di riuscire a prendermi il 1° posto!

Ho scoperto poi anche la bellezza di poter raggiungere alcune piccole vette, vedendo i draghi volare e tradendo per un attimo la ST100, perché su in Trentino non potevo portarmela. Così la fantasmina arancione, una Ghost a nolo, mi ha fatto venir voglia di freni a disco. Maledetti V-Brake della giallona...
Poi, arrivati al rifugio, appena riprendo fiato, guardo il mio compagno e gli dico: "Te non hai proprio sentito fatica qui, eh?"
"No, assolutamente..."
"Beh certo che potevi anche mentirmi e far finta di essere solidale con me!" :ueh:
Qui sotto è ritratto il momento in cui volevo lanciare la fantasmina, ma mi sarei lanciata pure io sul prato... ma da buona carrarina con la testa più dura del marmo statuario delle sue Alpi Apuane, ho proseguito il percorso.
View attachment 484449

Ho scoperto anche come si vola, per inesperienza o per pirlaggine, rischiando la pelle... Fortunatamente senza esito negativo, solo con un paio di lividi. Non è stata una bella sensazione cadere sull'attraversamento di una ciclabile con una macchina che ti frena e arriva a 2 metri dalla tua faccia!
Beh, sì, concordo col lettore che starà ridendo a crepapelle... far impuntare la gomma anteriore da una rampa del genere, dove finiva con un tombino direttamente in strada, più che inesperienza è proprio da pirla! La faccia di chi si è resa conto di tal situazione imbarazzante...
View attachment 484451

Però sono felice. Fino a 9 mesi fa non avrei ritenuto possibile che sarei stata anche io abile ad arrivare fino a Forte dei Marmi e oltre...
Invece ieri ero ad aspettare il mio compagno all'arrivo del Castagna Bike, conscia che il percorso corto l'avrei potuto fare anch'io. Ma il prossimo anno ci sarò... eccome se ci sarò :-)

Nel frattempo mi allenerò, guardando i video di Steve e Mike che ogni volta mi fan pensare "Questi son folli!". Però che ispirazione... mi basterebbe essere abile 1/100 rispetto a loro.

Anche queste sono emozioni, anche se fantozziane, no? ;-)
Complimenti per il racconto e per la tenacia! Buone pedalate
 
  • Like
Reactions: NenaGT89