Consigli per bici più confortevole.

Strange

Biker novus
25/5/20
7
5
0
43
Milano
Bike
Olmo Impact ibrida
Buon giorno a tutti, posseggo una Olmo Impact ibrida (QUI la foto), bicicletta datata che però mi ha dato molte soddisfazioni ma che inizia a starmi un pò stretta.
Cercherò di spiegare al meglio cosa cerco e perché, sperando di trovare risposte in merito perché le idee le ho chiare ma è molto difficile fare delle scelte azzeccate.
Non essendomi mai interessato alla componentistica (nonostante vada in bicicletta da sempre), sono totalmente digiuno di tutte quelle nozioni che servono per fare una scelta più a cuor leggero, senza pentirmene una settimana dopo.

Iniziamo con le premesse (abbiate pietà di me).

Ho letto molto in queste settimane, vi ho lurkato parecchio e sono giunto a qualche conclusione che cercherò di elencare.
Ho capito che spesso non vale la pena acquistare una entry level di marca poiché si tende a pagare il marchio a fronte di una componentistica davvero basica se non scarsa, pertanto una bici Decathlon potrebbe essere la scelta giusta per avere un buon rapporto qualità/prezzo senza troppe pretese.
Capisco che molti storcerebbero il naso con affermazioni di questo tipo ma non sono tipo che acquista una bici con l'intenzione di rivenderla 6 mesi dopo perciò che tenga o meno il mercato non mi interessa.....la bici la acquisto per tenerla fino a che non cade a pezzi o non mi stufo (cosa che difficilmente succede). E ovviamente non voglio creare polemiche (ne ho già lette parecchie in merito sul Forum).

Il mio utilizzo è assolutamente il più classico, ossia spostamento casa/lavoro e qualche gitarella domenicale.
Se posso tendo a non usare la macchina quindi uso la bicicletta anche per fare tutte quelle commissioni nel raggio di 5/6km.
Percorro in media dai 20 ai 30km al giorno, per la maggior parte su asfalto e qualche sterrato molto semplice e per lo più pianeggiante.
Difficilmente mi avventuro e mi avventurerò in sentieri tecnici perché non è mai stato un richiamo talmente forte da portarmi a praticarli e non credo inizierò adesso.
Fino ad oggi la mia Olmo ha fatto il suo dovere ma la mancanza di ammortizzatori, abbinate alle ruote molto fini e con spalla bassa (spero si dica così), iniziano ad essere un limite perché le strade sono sempre più rovinate e tra buche, tombini che sembrano le fosse delle Marianne, binari del tram, pavé e sampietrini, oltre a smontarmi polsi, gomiti e vertebre, rischio anche di ammazzarmi.
Ovviamente, per l'uso che faccio della bici, prediligo la scorrevolezza ma vorrei anche un pò di comfort, con una posizione più eretta della mia attuale che è decisamente caricata sui polsi e la possibilità di ammortizzare meglio le asperità dei percorsi che mi trovo ad affrontare.
Di norma viaggio ad una velocità media di 25/30km/h con picchi di 40km/h.

Ho adocchiato qualche bicicletta Decathlon che potrebbe fare al caso mio (sia per prezzo che qualità generale), nella fattispecie (in ordine sparso):

1. ST 900 o 900s
2. ST 540
3. XC50 o XC100
4. Riverside 920
5. Hoprider 900

Ci sono pro e contro in tutte.
Cercando di elencare quelli per me più visibili da totale niubbo:

- La 540 è la più pesante nel lotto mtb e probabilmente quella meno scorrevole e meno adatta alle mie esigenze (è l'ultima mia scelta se non fosse per l'apparente ottimo rapporto qualità/prezzo).

- Le due 900 pesano un pò meno della 540 ma probabilmente anche loro sono poco scorrevoli.
Della 900s mi piace il fatto che posso bloccare gli ammortizzatori dal manubrio, così da avere più scorrevolezza sul pianeggiante liscio (asfalto/sterrato), terreni che andrei ad affrontare per la maggior parte del tempo ma nello stesso tempo, se voglio andare tranquillo e affrontare zone dove l'asfalto è più rovinato o Pavé/sampietrini, ho a disposizione il comfort degli ammortizzatori.
Potrei optare per delle gomme slick o semislick (qualora opzionabili per questo modello), in modo da aumentare la scorrevolezza su asfalto.
Questa sarebbe la mia terza scelta che potrebbe diventare la seconda o la prima in base ai vostri consigli.

La Riverside 920 sembra soddisfare le mie esigenze in maniera più appropriata delle altre ma mi sembra anche avere una componentistica più scarsa.
Sarebbe la mia seconda scelta ma chiedo a voi più esperti di darmi delucidazioni in merito perché brancolo nel buio.
Non vorrei fare un acquisto sbagliato.

Le due XC ho letto qui sul Forum che sono la scelta migliore, sia per componentistica all'avanguardia che per peso.
Anche qui però dovrei montare gomme slick o semislick per aumentare la scorrevolezza.
Questa sarebbe la mia prima scelta.

La Hoprider 900 è l'outsider. Non amo particolarmente questo genere di biciclette ma mi rendo conto che forse potrebbe essere una scelta più consona al mio utilizzo. Mi frena un pò il peso e le linee retrò che non apprezzo (anche l'occhio vuole la sua parte).

Da considerare che su tutte vorrei montare dei parafanghi (lo so, i parafanghi sono da sfigato) perché usandola per fare casa/lavoro, in caso di pioggerella o pozzanghere, arriverei in ufficio con la schiena zuppa e sporca e vorrei montare delle luci davanti/dietro perché spesso rientro a casa che è già buio (specialmente d'inverno). Sulla hoprider li avrei di default.
Non mi interessano borracce, portapacchi e altri optional.

Come avrete visto, nell'elencare i pro e contro non ho menzionato i componenti perché non sono in grado di valutarli ed è qui che chiedo il vostro aiuto.

Io arrivo da una bici decisamente leggera con 24 rapporti (3x8) dove per la maggior parte uso la seconda corona sui pedali e sul mozzo spazio dalla quarta all'ottava corona.
Quando acquisto velocità inserisco la terza corona sui pedali.
Le bici elencate sono tutte monocorona con 11/12 rapporti (tranne la st540 che ha un 2x9) e qui sorge la domanda chiave....io che non ho bisogno di fare salite, con questa configurazione riuscirei ad andare comodamente, senza frullare i pedali, alle velocità che ho descritto poco più su?
Da Decathlon non posso provare le bici se non per pochi metri e non potendola lanciare in velocità, questo è uno dei miei dubbi maggiori.

Non dovendo fare gare o fuoristrada tecnico, il peso non è un grosso problema ma ci terrei ad avere una bicicletta comunque agile per districarmi nel traffico milanese perciò credo che i circa 13kg che più o meno pesano tutte, sia un giusto compromesso (nel caso smentitemi senza problemi).
Qui mi allaccio al discorso ruote....sono alto 1.78 e peso circa 70kg, il telaio che dovrei scegliere è sicuramente L ma sono indeciso sulle ruote.
Mi sembra di aver capito che le 29' siano più scorrevoli ma meno agili, le 27.5 offrono più agilità ma meno scorrevolezza.
La scelta è difficilissima, almeno per me che non ho mai provato né una né l'altra.
Mi rimetto a voi per eventuali chiarificazioni.

Direi che è più o meno tutto.
In conclusione....capisco che per il mio utilizzo una Gravel sarebbe la scelta più ovvia ma la mia attuale bici è praticamente una Gravel con manubrio mtb e sinceramente vorrei cambiare per avere più comfort senza andare a compromettere troppo le qualità di scorrevolezza e maneggevolezza.
Ovviamente sono aperto a qualsiasi consiglio anche di altre marche e modelli, basta che offrano un comfort maggiore della mia attuale Olmo e abbiano un prezzo che non superi i 1000€ che con l'incentivo andrei a pagare 500€.

Vi ringrazio già per essere arrivati fino a qui nella lettura di questo polpettone indigesto ma ci tenevo a mettere sul tavolo il maggior numero di informazioni per facilitarvi nel compito di aiutarmi in questa scelta.
 
Ultima modifica:

maurizio zanaboni

Biker novus
10/9/20
20
3
0
62
abbiategrasso
Bike
ebike cube stereo 120
Buon giorno a tutti, posseggo una Olmo Impact ibrida (QUI la foto), bicicletta datata che però mi ha dato molte soddisfazioni ma che inizia a starmi un pò stretta.
Cercherò di spiegare al meglio cosa cerco e perché, sperando di trovare risposte in merito perché le idee le ho chiare ma è molto difficile fare delle scelte azzeccate.
Non essendomi mai interessato alla componentistica (nonostante vada in bicicletta da sempre), sono totalmente digiuno di tutte quelle nozioni che servono per fare una scelta più a cuor leggero, senza pentirmene una settimana dopo.

Iniziamo con le premesse (abbiate pietà di me).

Ho letto molto in queste settimane, vi ho lurkato parecchio e sono giunto a qualche conclusione che cercherò di elencare.
Ho capito che spesso non vale la pena acquistare una entry level di marca poiché si tende a pagare il marchio a fronte di una componentistica davvero basica se non scarsa, pertanto una bici Decathlon potrebbe essere la scelta giusta per avere un buon rapporto qualità/prezzo senza troppe pretese.
Capisco che molti storcerebbero il naso con affermazioni di questo tipo ma non sono tipo che acquista una bici con l'intenzione di rivenderla 6 mesi dopo perciò che tenga o meno il mercato non mi interessa.....la bici la acquisto per tenerla fino a che non cade a pezzi o non mi stufo (cosa che difficilmente succede). E ovviamente non voglio creare polemiche (ne ho già lette parecchie in merito sul Forum).

Il mio utilizzo è assolutamente il più classico, ossia spostamento casa/lavoro e qualche gitarella domenicale.
Se posso tendo a non usare la macchina quindi uso la bicicletta anche per fare tutte quelle commissioni nel raggio di 5/6km.
Percorro in media dai 20 ai 30km al giorno, per la maggior parte su asfalto e qualche sterrato molto semplice e per lo più pianeggiante.
Difficilmente mi avventuro e mi avventurerò in sentieri tecnici perché non è mai stato un richiamo talmente forte da portarmi a praticarli e non credo inizierò adesso.
Fino ad oggi la mia Olmo ha fatto il suo dovere ma la mancanza di ammortizzatori, abbinate alle ruote molto fini e con spalla bassa (spero si dica così), iniziano ad essere un limite perché le strade sono sempre più rovinate e tra buche, tombini che sembrano le fosse delle Marianne, binari del tram, pavé e sampietrini, oltre a smontarmi polsi, gomiti e vertebre, rischio anche di ammazzarmi.
Ovviamente, per l'uso che faccio della bici, prediligo la scorrevolezza ma vorrei anche un pò di comfort, con una posizione più eretta della mia attuale che è decisamente caricata sui polsi e la possibilità di ammortizzare meglio le asperità dei percorsi che mi trovo ad affrontare.
Di norma viaggio ad una velocità media di 25/30km/h con picchi di 40km/h.

Ho adocchiato qualche bicicletta Decathlon che potrebbe fare al caso mio (sia per prezzo che qualità generale), nella fattispecie (in ordine sparso):

1. ST 900 o 900s
2. ST 540
3. XC50 o XC100
4. Riverside 920
5. Hoprider 900

Ci sono pro e contro in tutte.
Cercando di elencare quelli per me più visibili da totale niubbo:

- La 540 è la più pesante nel lotto mtb e probabilmente quella meno scorrevole e meno adatta alle mie esigenze (è l'ultima mia scelta se non fosse per l'apparente ottimo rapporto qualità/prezzo).

- Le due 900 pesano un pò meno della 540 ma probabilmente anche loro sono poco scorrevoli.
Della 900s mi piace il fatto che posso bloccare gli ammortizzatori dal manubrio, così da avere più scorrevolezza sul pianeggiante liscio (asfalto/sterrato), terreni che andrei ad affrontare per la maggior parte del tempo ma nello stesso tempo, se voglio andare tranquillo e affrontare zone dove l'asfalto è più rovinato o Pavé/sampietrini, ho a disposizione il comfort degli ammortizzatori.
Potrei optare per delle gomme slick o semislick (qualora opzionabili per questo modello), in modo da aumentare la scorrevolezza su asfalto.
Questa sarebbe la mia terza scelta che potrebbe diventare la seconda o la prima in base ai vostri consigli.

La Riverside 920 sembra soddisfare le mie esigenze in maniera più appropriata delle altre ma mi sembra anche avere una componentistica più scarsa.
Sarebbe la mia seconda scelta ma chiedo a voi più esperti di darmi delucidazioni in merito perché brancolo nel buio.
Non vorrei fare un acquisto sbagliato.

Le due XC ho letto qui sul Forum che sono la scelta migliore, sia per componentistica all'avanguardia che per peso.
Anche qui però dovrei montare gomme slick o semislick per aumentare la scorrevolezza.
Questa sarebbe la mia prima scelta.

La Hoprider 900 è l'outsider. Non amo particolarmente questo genere di biciclette ma mi rendo conto che forse potrebbe essere una scelta più consona al mio utilizzo. Mi frena un pò il peso e le linee retrò che non apprezzo (anche l'occhio vuole la sua parte).

Da considerare che su tutte vorrei montare dei parafanghi (lo so, i parafanghi sono da sfigato) perché usandola per fare casa/lavoro, in caso di pioggerella o pozzanghere, arriverei in ufficio con la schiena zuppa e sporca e vorrei montare delle luci davanti/dietro perché spesso rientro a casa che è già buio (specialmente d'inverno). Sulla hoprider li avrei di default.
Non mi interessano borracce, portapacchi e altri optional.

Come avrete visto, nell'elencare i pro e contro non ho menzionato i componenti perché non sono in grado di valutarli ed è qui che chiedo il vostro aiuto.

Io arrivo da una bici decisamente leggera con 24 rapporti (3x8) dove per la maggior parte uso la seconda corona sui pedali e sul mozzo spazio dalla quarta all'ottava corona.
Quando acquisto velocità inserisco la terza corona sui pedali.
Le bici elencate sono tutte monocorona con 11/12 rapporti (tranne la st540 che ha un 2x9) e qui sorge la domanda chiave....io che non ho bisogno di fare salite, con questa configurazione riuscirei ad andare comodamente, senza frullare i pedali, alle velocità che ho descritto poco più su?
Da Decathlon non posso provare le bici se non per pochi metri e non potendola lanciare in velocità, questo è uno dei miei dubbi maggiori.

Non dovendo fare gare o fuoristrada tecnico, il peso non è un grosso problema ma ci terrei ad avere una bicicletta comunque agile per districarmi nel traffico milanese perciò credo che i circa 13kg che più o meno pesano tutte, sia un giusto compromesso (nel caso smentitemi senza problemi).
Qui mi allaccio al discorso ruote....sono alto 1.78 e peso circa 70kg, il telaio che dovrei scegliere è sicuramente L ma sono indeciso sulle ruote.
Mi sembra di aver capito che le 29' siano più scorrevoli ma meno agili, le 27.5 offrono più agilità ma meno scorrevolezza.
La scelta è difficilissima, almeno per me che non ho mai provato né una né l'altra.
Mi rimetto a voi per eventuali chiarificazioni.

Direi che è più o meno tutto.
In conclusione....capisco che per il mio utilizzo una Gravel sarebbe la scelta più ovvia ma la mia attuale bici è praticamente una Gravel con manubrio mtb e sinceramente vorrei cambiare per avere più comfort senza andare a compromettere troppo le qualità di scorrevolezza e maneggevolezza.
Ovviamente sono aperto a qualsiasi consiglio anche di altre marche e modelli, basta che offrano un comfort maggiore della mia attuale Olmo e abbiano un prezzo che non superi i 1000€ che con l'incentivo andrei a pagare 500€.

Vi ringrazio già per essere arrivati fino a qui nella lettura di questo polpettone indigesto ma ci tenevo a mettere sul tavolo il maggior numero di informazioni per facilitarvi nel compito di aiutarmi in questa scelta.
comprati una citybike ci metti su un reggisella ammortizzato (serio) sono regolabili a seconda del peso al limite cambi le gomme con quelle leggermente tassellate, ce ne sono di tutti i tipi ..visto che fai piu delle volte strade asfaltate ma vanno benissimo anche per gli sterrati leggeri ci risolvi tutti i problemi e ti dura una vita, sono bici comode per natura...la mtb per il tuo uso è assolutamente controindicata
 
Upvote 0

maurizio zanaboni

Biker novus
10/9/20
20
3
0
62
abbiategrasso
Bike
ebike cube stereo 120
comprati una citybike ci metti su un reggisella ammortizzato (serio) sono regolabili a seconda del peso al limite cambi le gomme con quelle leggermente tassellate, ce ne sono di tutti i tipi ..visto che fai piu delle volte strade asfaltate ma vanno benissimo anche per gli sterrati leggeri ci risolvi tutti i problemi e ti dura una vita, sono bici comode per natura...la mtb per il tuo uso è assolutamente controindicata
ho vi sto la olmo e beh è rigida si ha le gomme 700 x25 o 700 x 32? ci dovresti montare le 700 x 38 senza gonfiarle eccessivamente , cambiare il manubrio e il reggisella ammortizzato...secondo me risolvi senza cambiare la bici
 
Upvote 0

maurizio zanaboni

Biker novus
10/9/20
20
3
0
62
abbiategrasso
Bike
ebike cube stereo 120
comprati una citybike ci metti su un reggisella ammortizzato (serio) sono regolabili a seconda del peso al limite cambi le gomme con quelle leggermente tassellate, ce ne sono di tutti i tipi ..visto che fai piu delle volte strade asfaltate ma vanno benissimo anche per gli sterrati leggeri ci risolvi tutti i problemi e ti dura una vita, sono bici comode per natura...la mtb per il tuo uso è assolutamente controindicata
ma scordati i 30 o i 40 all'ora con la tua ci vai perche' quella olmo è una bici da corsa, con le citybikecon lo stesso sforzo vai a 25/27 sicuramente moooolto piu comodo
 
Upvote 0