Chi mi spiega come mai...

...qui in Italia continuano a fregarci soldi a destra e a manca?
Mi sono fatto comprare (e contrabbandare :maremmac:) il seguente materiale dalla Thailandia (i prezzi tra parentesi sono quelli di Bike Planet, listino 2004, che prendo come riferimento e che penso siano ottimi prezzi confrontati con molti altri):
1) Serie Sterzo Cane Creek S2 - 13€ (59,50€);
2) Cambio SRAM X.0 - 99€ (229,50€);
3) 2 coppie di V-Brake XTR - 83€ (169€);
4) Deragliatore XTR - 60€ (109,50€).
Tutta questa robaccia è stata comprata in un normalissimo negozio. Ora, non penso che in Thailandia ci siano volumi di affari che giustificano una tale differenza di prezzo, mi chiedo: ci mangia? E' il governo (guarda caso sta piovendo...) che ci bastona con tasse e sovrattasse? Sono i distributori che ricaricano a dismisura? Boh... so soltanto che è una vergogna. :sad:
Peccato che non ho potuto farmi imboscare una forca e un telaio... :azz-se-m:
 

BazOOka

Biker paradisiacus
7/1/04
6,989
-3
0
belincity
www.luca-orlandini.com
come mai? :shock: non saprei... ma ho un amico che è stato in thai fino ad un mese fà :-? insisterò perche ci ritorni l'anno prossimo, riuscire ad avere un pò di pezzettini a prezzi così bassi non sarebbe davvero male
 

lucabona

Biker celestialis
5/22/04
7,049
7
0
53
Bergamo
Bike
Bianchi Ethanol FST
vespaio said:
...mi chiedo: ci mangia? E' il governo (guarda caso sta piovendo...) che ci bastona con tasse e sovrattasse? Sono i distributori che ricaricano a dismisura?...

Beh, come al solito il 1° colpevole è sempre il governo (Che tra l'altro non ha potere decisionale in fatto di prezzi).
1) Shimano è Japan con fabbriche a Taiwan
2) Costo del denaro e potere d'acquisto in Thai è uguale all'Europa?
3) La spedizione dalle fabbriche a Shimano Europe, da qui a Shimano Italy, poi ai grossisti e, infine, ai negozi (E siamo già a 4 passaggi), ogni passaggio comporta un minimo di ricarico, anche se le botte finali credo che le diano distributori e negozianti.
4) Le uniche tasse che ci mette il governo dovrebbero essere i Dazi (Non ho mai capito cosa fossero) e l'IVA (20%).
... e come sempre chi paga siamo noi... se qualcuno ha la capacità di smentirmi lo faccia tranquillamente, sarò contento di cambiare la mia idea...
:eek: o-o
 

tulas

Biker urlandum
6/8/04
531
0
0
Milano
lucabona said:
... e come sempre chi paga siamo noi... se qualcuno ha la capacità di smentirmi lo faccia tranquillamente, sarò contento di cambiare la mia idea...
:eek: o-o

purtroppo non penso ci sia qualcuno che può smentire la tua brillante delucidazione che condivido in pieno :-(

ahimè siamo i consumatori finali... e l'iva ce la accolliamo x intero... senza scaricare nulla.... !! :azz-se-m: :pc:
 

XANDER

Biker assatanatus
3/7/04
3,156
4
0
57
il Verde Mugello
E dai, su! che le sai già le risposte :8):
- Eh, ma poi c'è l'assistenza/garanzia ( si , bona quella!)
- Ma a noi ci danno i pezzi migliori (nemmeno fosse ciccia!)
- A quei prezzi lì sarà roba falsa/rubata

mai troverai nessuno che ti dica:
"da noi col commercio ci si arricchisce, nel resto del mondo si accontentano di viverci".....
e intanto con lo scherzetto dell'euro=1klire hanno ucciso l'economia, hanno fatto come quel contadino che mangiò il seme e lessò la gallina, ingrassò un giorno e poi morì di fame!

W Internet, W il contrabbando di Bike! :-?
 

lucabona

Biker celestialis
5/22/04
7,049
7
0
53
Bergamo
Bike
Bianchi Ethanol FST
XANDER said:
...hanno fatto come quel contadino che mangiò il seme e lessò la gallina, ingrassò un giorno e poi morì di fame...

...questa non l'ho mai sentita, bella

vespaio said:
...Ah, dimenticavo che lo stesso mio amico si è comprato un paio di scarpe SIDI e un casco (non ricordo di che marca), entrambe con marchio MADE in ITALY a prezzi altrettanto scandalosi...

up... dipende dov'è la produzione, se è in taiwan...
 
lucabona said:
up... dipende dov'è la produzione, se è in taiwan...
Pensavo che MADE in ITALY volesse dire che c'è un tizio italiano (o quantomeno un extracomunitario sottopagato, sfruttato e tutto quello che volete, ma in ITALIA) a fare la roba che ci spacciano come made in italy, altrimenti dovrebbero scriverci DESIGNED in ITALY and MADE in the F#ckin-HELL. Ma se neanche questo è vero... :prega:
 

lucabona

Biker celestialis
5/22/04
7,049
7
0
53
Bergamo
Bike
Bianchi Ethanol FST
vespaio said:
lucabona said:
up... dipende dov'è la produzione, se è in taiwan...
Pensavo che MADE in ITALY volesse dire che c'è un tizio italiano (o quantomeno un extracomunitario sottopagato, sfruttato e tutto quello che volete, ma in ITALIA) a fare la roba che ci spacciano come made in italy, altrimenti dovrebbero scriverci DESIGNED in ITALY and MADE in the F#ckin-HELL. Ma se neanche questo è vero... :prega:

:prega: La speranza è quella, ma poi vai a sapere com'è in realtà, magari basta che uno ci metta solo l'etichetta in italia per scriverci "Made in Italy" :maremmac:
 

Lallo

Biker forumensus
3/17/04
2,230
0
0
55
Near Verona - Near Gardalake
vespaio said:
lucabona said:
up... dipende dov'è la produzione, se è in taiwan...
Pensavo che MADE in ITALY volesse dire che c'è un tizio italiano (o quantomeno un extracomunitario sottopagato, sfruttato e tutto quello che volete, ma in ITALIA) a fare la roba che ci spacciano come made in italy, altrimenti dovrebbero scriverci DESIGNED in ITALY and MADE in the F#ckin-HELL. Ma se neanche questo è vero... :prega:
Vespaio....
io lavoro nell'ambito....su quello ke dici hai perfettamente ragione.... :-(
solo per farti un'esempio alcune marche di jeans
che vanno tanto di moda vengono fatte in Tunisia
al costo di € 15/20.....Poi nei negozi le trovi a prezzi che ben sai.... :ueh: :ueh:
Per non parlare di scarpe fatte in Romania, palloni da calcio e basket
fatti in Pakistan ecc. ecc.
Purtroppo la situazione è questa e come si dice....fatta la legge trovato
l'inganno..... :azz-se-m: :azz-se-m:
Per quel che riguarda il Made in Italy il discorso è ancora più
delicato da affrontare e nel caso preferirei farlo in privato......
non sò se mi spiego.....
Ciauz
 

lucabona

Biker celestialis
5/22/04
7,049
7
0
53
Bergamo
Bike
Bianchi Ethanol FST
lallo said:
...Per quel che riguarda il Made in Italy il discorso è ancora più delicato da affrontare e nel caso preferirei farlo in privato... non sò se mi spiego...

Sarebbe bello che tu lo spiegassi anche a tutti noi, così ci leviamo il dubbio... credo.
:eek:
 

Lallo

Biker forumensus
3/17/04
2,230
0
0
55
Near Verona - Near Gardalake
lucabona said:
lallo said:
...Per quel che riguarda il Made in Italy il discorso è ancora più delicato da affrontare e nel caso preferirei farlo in privato... non sò se mi spiego...

Sarebbe bello che tu lo spiegassi anche a tutti noi, così ci leviamo il dubbio... credo.
:eek:
Se vuoi andiamo in chat.......
Ti aspetto.....
 

lucabona

Biker celestialis
5/22/04
7,049
7
0
53
Bergamo
Bike
Bianchi Ethanol FST
vespaio said:
E' bello scoprire che viviamo in un mondo in cui tutti ti prendono per il cu, e anche quello che dovrebbe dare un minimo di garanzia è soltanto :cagozzo:
Che casino... :scassat:

Il fatto è che, comunque, ne siamo consapevoli e accettiamo la cosa lamentandoci ma senza fare qualcosa per cambiare...

Da TGCOM di oggi:
Libano, sciopero dei cellulari - Protesta contro tariffe troppo "salate"
Per un giorno il Libano boicotterà i cellulari. L'insolito sciopero è previsto per il 15 luglio, data nella quale un'intera nazione spegnerà il portatile per protestare contro i costi troppo alti. Promotori dell'iniziativa quindici associazioni professionali, dagli industriali ai medici, dagli avvocati ai giornalisti, tutti uniti nella protesta contro il gestore telefonico libanese. Il danno previsto è di tre milioni di dollari.

Nel Paese arabo, che conta 3 milioni e mezzo di abitanti, oltre 850mila persone possiedono un cellulare. Tanti, per una nazione dove la crisi economica è forte. Inoltre il gestore telefonico applica tariffe da "taglieggiatore legalizzato". Basti pensare che conteggia per minuto, arrotondando al successivo, anziché per secondo. Vende schede a durata massima mensile e stacca la connessione, richiedendo un nuovo pagamento, se vengono lasciate scadere.

In questa situazione, anche il Paese più hi-tech, più "schiavo" del cellulare, non può non ribellarsi. E così, paradossalmente, l'appello per lo sciopero contro il cellulare sta "viaggiando" in questi giorni tramite sms.

Sarà curioso vedere città a cellulari spenti, specie centri come Beirut dove non esistono cabine telefoniche e dove il telefonino è davvero un oggetto cult, quasi irrinunciabile. Ma davanti a costi stratosferici, per un giorno, a ben pensarci, si può anche non telefonare...

Mentre da noi?
 

mauretto

Biker dantescus
8/3/03
4,935
135
0
Udine
www.bradipomissilemtb.it
vespaio said:
lucabona said:
up... dipende dov'è la produzione, se è in taiwan...
Pensavo che MADE in ITALY volesse dire che c'è un tizio italiano (o quantomeno un extracomunitario sottopagato, sfruttato e tutto quello che volete, ma in ITALIA) a fare la roba che ci spacciano come made in italy, altrimenti dovrebbero scriverci DESIGNED in ITALY and MADE in the F#ckin-HELL. Ma se neanche questo è vero... :prega:

sulla mia full c'è scritto "designed in Australia" e in più c'è l'adesivo "made in Taiwan" sotto al movimento centrale...almeno sono onesti!
 

Lallo

Biker forumensus
3/17/04
2,230
0
0
55
Near Verona - Near Gardalake
vespaio said:
mauretto said:
sulla mia full c'è scritto "designed in Australia" e in più c'è l'adesivo "made in Taiwan" sotto al movimento centrale...almeno sono onesti!
Beh, è come dovrebbe essere...
Io aspetto che lallo mi spieghi la storia del MADE in ITALY in MP se non vuole farlo qui...
Ciao Vespaio,
abbi pazienza....ti rispondero in MP appena ho 10 Min.
prometto

Ciauz