Antitetanica

  • Pianifica i tuoi itinerari sulle migliori cartine! Clicca qui.

Eciap

Biker serius
8/30/10
129
0
0
soda city (LI)
Salve, vorrei sapere se per attività di MTB è assolutamente indispensabile avere l'antitetanica correttamente aggiornata con i vari richiami, dato che, dopo il primo richiamo ho interrotto la profilassi.

I problemi per quanto mi riguarda sono 2: già quando feci la prima somministrazione ebbi una reazione molto violenta, con febbre (2 giorni), forti dolori e gonfiore per circa una settimana nella zona intorno all'iniezione.
Dopo aver fatto il primo richiamo, stessa cosa, e da quel momento ho smesso di farla perchè era veramente stressante dover patire per una settimana a causa di una semplice puntura dato che non ero particolarmente esposto a fattori di rischio.

Il secondo problema è psicologico, dato che ho una vera e propria fobia dell'ago per quanto riguarda le iniezioni intramuscolo. Mi hanno sempre dato tutte dei problemi (antitetano in particolare), a differenza delle endovenose e dei prelievi che non mi creano alcun fastidio, quindi, quando so che devo farne una entro in uno stato di agitazione terribile che è veramente difficile da controllare.

Alla luce di tutto questo, cosa è consigliabile fare?
 

Ultimi itinerari e allenamenti