A.A.A Cercasi "aratro"!

Oettam16

Biker serius
8/31/10
189
0
0
31
Rivalta di Torino
Ciao a tutti,
sono nuovo del forum per modo di dire, poichè per diversi anni ho visitato queste spendide pagine attraverso l'account di un amico senza però mai scrivere nulla. Trovo molti topic interessanti e il livello delle informazioni mi soddisfa spesso.
Ho 20 anni e sono ormai 6 anni che vado in MTB sulle montagne attorno a Torino, una passione veramente irresistibile! Diciamo che le uscite classiche prevedono la conquista della vetta (a volte con la bici in spalle) e la ricerca del sentiero più difficle per tornare a casa.

Propio su quest'ultima parte della mia presentazione ho trovato lo spunto per iscrivermi e aprire un nuovo topic (spero con successo).
Nel corso degli anni ho notato un progressivo peggioramento dei sentieri da me percorsi abitualmente. Saranno state sicurametne le piogge e l'incuria, ma non credete di dovervi fare (tanti di voi) un bel esame di coscienza?!?!
Partendo proprio dalle "alte cariche" del forum, che presentano interessantissimi video di test ed escursioni durante le cui discese dimostrano tutte le loro "capacità" agricole. Nei video, e penso nella quotidianità, si osservano splendide discese i cui sentieri vengono immancabilmente rovinati,arati,distrutti dalle ruote inchiodate dei protagonisti. Non sto parlando dei bike park in cui curve, drop e taboga sono appositamente costruiti a tale scopo, ma a sentieri delle Nostre montagne sui quali Diretur e compagni raramente ripasseranno.
Perchè fare un video della discesa a tutta velocità, sempre cn la ruota posteriore bloccata, e in mezzo alla natura è fantastico come effetto, ma un video o anche solo delle foto del sentiero dopo il passaggio nessuno l'ha mai fatto. Cosa si lasciano dietro questi che si professano grandi discesisti?!

Sarebbe bello che i grandi rappresnetati del forum, e non solo loro, prendessero una posizione in difesa dei sentieri e promotori di una tecnica di guida corretta e rispettosa.

Saluti,
Matteo
 

Marmuz

Biker immensus
5/14/07
8,619
2
0
40
Bolzano - Bozen
www.myspace.com
Ciao Matteo, vorrei prima di tutto capire di che video stai parlando, a me non sembra di aver mai notato guardando i video postati, comportamenti scorretti da parte di utenti del forum tantomeno dalle "alte cariche", anzi tutti noi ben sappiamo quanto ai nostri rappresentanti stia a cuore la questione della montagna come luogo "sacro" e non mancano di ricordare a tutti di mantenere sempre un certo rispetto di questa. Gli unici filmati in cui si vede spesso "derapare con stile" sono quelli in cui vengono ripresi dei professionisti che percorrono sentieri spesso abbandonati o tracciati ad hoc, opportunamente studiati o cmq verificando che non vi passino persone a piedi o che non si facciano danni permanenti al bosco.
Se vuoi parlare di situazioni locali, allora ti dò perfettamente ragione, anche da me il Colle/Kohlern è devastato da marzo/aprile in poi causa abuso da parte di chi viene da molto lontano, che conosce il percorso di fama e vuole provarlo senza stare troppo a pensare che anche qualcun altro vorrebbe goderne dopo i loro passaggi.. Purtroppo è difficile trovare persone in grado di formare un gruppo e mantenere i sentieri puliti e percorribili, farlo da soli a volte è frustrante e faticoso, si preferisce scendere e basta, a sistemare ci penserà qualcun altro.
 

Oettam16

Biker serius
8/31/10
189
0
0
31
Rivalta di Torino
Come video esempio possono essere validi i video di test bike che girano spesso sul Forum. Hia ragione sul fatto che formare un gruppo per la così detta "salvaguardia" dei sentieri sia molto difficile, ma appunto, se ognuno di noi, in primis le "alte cariche" tenessero un comportamento più rispettoso, non dico che già non si faccia, ho letto topic e discussioni a riguardo, ma sottolineo il PIU', penso che ognuno di noi possa fare più attenzione. Penso che un tornantino stretto si può fare anche a 10 km/h invece che a 30 cn la ruota posteriore bloccata, che i tratti tecnici, se uno è realmente in grado di farli, si facciano appunto utilizzando la tecnica e non il metodo "se vado forte ci volo sopra e supero l'ostacolo" (metodo sicuramente vincente ma che lascia il segno). Per lo spettacolo e l'adrenalina che può darti una discesa, una derapata sulla ghiaia o un passaggio difficile fatto a tutta velocità non ci sono dubbi, vado in MTB e quindi so cosa vuol dire, ma so anche le diverse "tecniche" di discesa che caratterizzano i Biker, più o meno esperti.

ps. avevo pensato di allegare un video esempio per farti meglio capire, ma rischierei di screditare o concentrare l'atenzione solo su qualcuno che comunque non merita una tale pubblicità negativa o comunque rischiare di avere problemi di tipo personale con qualcuno, il mio è un discorso generale e come ho trovato io i video penso tutti possano trovarne facilmente qui sul Forum.
 

Marmuz

Biker immensus
5/14/07
8,619
2
0
40
Bolzano - Bozen
www.myspace.com
Guarda le sgommate le ho sempre odiate fin da piccolo, quando si faceva a gara in cortile di chi le faceva piu lunghe.. vent'anni dopo mi danno ancora fastidio certi comportamenti, purtroppo bisogna sempre rassegnarsi al fatto che i pirloni ci sono sempre stati e in ogni dove e che per la loro stupidità spesso tutta la categoria ci rimette nell'immagine.. Per quanto riguarda la tecnica, ho sempre preferito sfoggiare nosepress che scendere a cinghiale devastando tutto.
 

bomb

Biker superis
5/11/06
432
1
0
st.moritz (CH)
Sono stato sui sentieri di St.Moritz dove hanno girato uno degli ultimi video , ti posso assicurarde che i sentieri non erano rovinati .
 

Oettam16

Biker serius
8/31/10
189
0
0
31
Rivalta di Torino
@ Marmuz: è proprio quello che intendo io! e comunque i sentieri (@ bomb) si rovinano eccome. non prendiamo in giro, qui più o meno tutti andiamo in MTB e sappiamo, come dice anche Marmuz che le discese a ruota bloccata rovinano eccome, poi sta ad ognuno di noi la cura e il rispetto dei sentieri, e se proprio non si è in grado di fare una discesa senza lasciare il solco bisognerebbe almeno avere il buon senso di ammetere che certi comportamenti, a prescindere da chi sia a tenerli, sono scorretti e dannosi. E ripeto, i video sono solo la dimostrazione di quello che tutti i giorni si trova sui sentieri del Piemonte, della Valle d'Aosta, e di tanti altri posti nei quali spesso ho riscontrato solchi non dovuti alle condizioni atmosferiche. e cmq dopo aver girato un video è ovvio che il sentiero non abbia cambiato faccia, ma se tutti scendessero come si vede nei tanto spettacolari filmati, come finirebbero le strade,i single track, i sottobosco...?!?!
 

Marmuz

Biker immensus
5/14/07
8,619
2
0
40
Bolzano - Bozen
www.myspace.com
Ricordo di avere visto un video girato in un park dove dei provetti professionisti uscivano dalle sponde con uno stiloso quanto sonoro colpo di coda.. Per caritá bellissimo da vedere ma vaglielo a dire a quelli che l'hanno costruito e lo mantengono in ordine, non é che se me lo rovina Hans Rey mi sta meno sul cazzo.
 

Oettam16

Biker serius
8/31/10
189
0
0
31
Rivalta di Torino
Ecco, e visto che già gli agonisti ci mettono il loro, in più chi non è tanto abile in discesa collabora non poco a rovinare il tutto, vedere i video anche qui sul Forum nei quali si vedono le stesse caratteristiche di discesa, non fa per niente piacere. Ne avete trovati di video? mi sbaglio?
 

bomb

Biker superis
5/11/06
432
1
0
st.moritz (CH)
ti posso dire che qui all'inizio della stagione passano a risistemare tutti i sentieri perchè l'inverno fa abbastanza danni ,sicuramente di più di quolche biker con la ruota bloccata
 

Oettam16

Biker serius
8/31/10
189
0
0
31
Rivalta di Torino
Punto uno non abbiamo tutti la fortuna di avere qualcuno che passa a risistemare i sentieri dopo il passaggio dell'inverno o di un gruppo di biker aratro. Punto due proprio perchè l'inverno fa danno, e madre natura nn possiamo controllarla, meglio controllare la nostra bici no!?
 

bomb

Biker superis
5/11/06
432
1
0
st.moritz (CH)
come ti ho detto prima non penso che i sentieri si deteriorano se uno fa un video ,e in una curva o in un tratto in discesa blocca la ruota. Secondo il tuo discorso allora non bisognerebbe più andare in mtb , perchè di gente che blocca le ruote in discesa ce ne sono molti , magari non per girare un video , magari per paura o scarsas tecnica .
Comunque penso che se ne avranno voglia ti risponderanno i diretti interessati.
 

Borich

ModeraturDesaparecido
8/3/05
6,917
-3
0
35
Gianduja city
Punto uno non abbiamo tutti la fortuna di avere qualcuno che passa a risistemare i sentieri dopo il passaggio dell'inverno o di un gruppo di biker aratro. Punto due proprio perchè l'inverno fa danno, e madre natura nn possiamo controllarla, meglio controllare la nostra bici no!?
Ripeto, posta i video che capiamo meglio cosa sostieni.
In secondo luogo, dove hai visto tutti questi danni?
 

Oettam16

Biker serius
8/31/10
189
0
0
31
Rivalta di Torino
I video d'esempio possono essere: quello nella home page del Forum, se nn lo volete vedere tutto basta saltare al minuto 2:55; oppure il video nella sezione test della Canyon Torque Alpinist al minuto 2:33 (sono solo esempi e non attacchi personali e nn ho messo il minuto e i secondi perchè sono gli unici momenti, ma solo per facilitare e portare esempi chiari)! video fantastici e spettacolari, senza ombra di dubbio, ma rovinano i sentieri. e ripeto, sono d'accordo che nn tutti siano in grado, per capacità o per paura, ad affrontare a ruote non bloccate certi tratti, ma visto che spesso sono agonisti, o comunque gente che in mtb ci va e non poco, penso siano più che capaci ad evitae tali comportamenti. poi non è un video, ne 100 discese a rovinare un sentiero, ma capite che se è il messaggio che passa dai video è di una tecnica di discesa tale e il Forum lo frequentano migliaia di persone, non è un bun esempio, tanto più per i neofiti che vedono in quei video una fonte di apprendimento.
 

Oettam16

Biker serius
8/31/10
189
0
0
31
Rivalta di Torino
Ah per vedere i danni, visto che sei di Torino, non basta andare lontano dal MonCuni per trovare dei bei sentieri arati, oppure il San Giorgio sopra Piossasco. Oppure per cambiare località in valle Pesio dalle parti del monte Pigna o simili. Oppure in Alta Val Susa sul monte Cotolivier, oppure nei pressi del Moncenisio...consoco tante zone come già avevo detto e se nn si fa volutamente finta di niente, le cose si vedono eccome!
 

Borich

ModeraturDesaparecido
8/3/05
6,917
-3
0
35
Gianduja city
Ah per vedere i danni, visto che sei di Torino, non basta andare lontano dal MonCuni per trovare dei bei sentieri arati, oppure il San Giorgio sopra Piossasco. Oppure per cambiare località in valle Pesio dalle parti del monte Pigna o simili. Oppure in Alta Val Susa sul monte Cotolivier, oppure nei pressi del Moncenisio...consoco tante zone come già avevo detto e se nn si fa volutamente finta di niente, le cose si vedono eccome!
In tutti i luoghi che citi non sono le driftate a fare danni, bensì la manutenzione pari a zero.
La pioggia, volenti o nolenti, scava e se non si fa manutenzione i sentieri si distruggono.
Comunque, per concludere, non driftare non è sempre possibile e se non si vuol fare non si deve andare in mtb, non ci sono alternative.
 

rovermtb

Moderatur Beatus
C'è un detto che dice "a fare si sbaglia".
Sicuramente andare in montagna implica un passaggio che può provocare un danno. Un danno lo fa anche lo scarpone dell'escursionista, anzi c'è chi sostiene che il movimento e la forza impressa da uno scarpone possa provocare maggiori danni del movimento della ruota.

Come tutte le cose, se fatte con scienza è possibile limitare i danni.
Sinceramente non ho mai notato atteggiamenti da parte degli assidui frequentatori del forum poco rispettosi dell'ambiente e, quei pochi emersi sono stati prontamente criticati dagli utenti.

Sicuramente si può fare sempre meglio, ma da quel che ho visto io, siamo ben lontani dall'essere paragonati a degli aratri..

Per poter fare un discorso civile e produttivo, ti invito però a non lanciare impropriamente dei sassi nello stagno e portare a supporto esempi non specificatamente attinenti alle accuse mosse.
 

Oettam16

Biker serius
8/31/10
189
0
0
31
Rivalta di Torino
Borich quindi sostieni che esistono curve che o si driftano o non si fanno???? mmmm...si,se non si è capaci, ma visto che la "polemica" è nei confronti di chi è SICURAMENTE capace..direi che non esiste come motivazione. per quanto riguarda le accuse, come ho sempre sottolineato non sono personali e non sono sassi nello stagno visto che gli esempi si trovano. la mtb rovina la montagna, al bando tutto ecc..ovviamente sono slogan bigotti ai quali non mi associo,anzi, ma tutti possiamo fare di meglio, anche nella semplice tecnica di guida o nel dare spettacolo per qualche minuto di filmato.
 

Oettam16

Biker serius
8/31/10
189
0
0
31
Rivalta di Torino
ah ancora una cosa, i luoghi citati sono meta di mezzi a motore, si sicuro, lo sappiamo e lo vediamo tutti, ma sempre in quelle zone,sono ben visibili sengi in posti in cui un mezzo a motore, moto da trial comprese, non si arrivano neanche cn l'elicottero. e poi i sentieri sono rovinati per la mancata manutenzione??...ah beh questo è sicuro, ma non possiamo aspettarci che Regione, Provncia o Comune stia dietro a madre natura e tanto meno dietro a noi biker ogni visto i costi che comporterebbe la cosa. Vedi Monte Chaberton quanto è rimasto pratimente inutilizzabile prima che qualcuno (sig. Iron Bike) decidesse di dare una sistemata.
 

Ultimi itinerari e allenamenti